Come ci fa diventare l’orgoglio?

Luce che sorge

Spine - foto di Simon Mettler da Pixabay - spur-1818848_1920

Nella lingua italiana, a differenza che nell’inglese, possiamo distinguere tra “orgoglio” e “superbia”. L’orgoglio è già un guardare se stessi, un ritirarsi in se stessi con un senso di superiorità, magari condiviso con altri di un gruppo, di una cerchia. La superbia vera e propria è il netto rifiuto di riconoscere Dio, sia con l’ateismo, sia con il rifiuto di obbedire ai suoi santi Comandamenti.

Con l’orgoglio si trascura Dio, con la superbia lo si nega radicalmente.

Ricordiamo, con l’occasione, che i dieci Comandamenti ci guidano ad amare Dio e il prossimo. Chi non dimostra vero amore a Dio e al prossimo, in particolare ai santi e ai giusti, non si può dire che osservi i Comandamenti. Anche perché ci sono tanti modi di uccidere il prossimo e se stessi: non solo fisicamente, ma anche negando l’amore cristiano a una persona o a se stessi.

L’orgoglio, a ben vedere, ci…

View original post 563 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...