Genova

Simone Modica

Seduti tra le vele del Porto Antico chiediamo che ore sono ad un passante: “le 10 e venti!” risponde un signore accanto “qui è sempre tardi”. La frenesia della gente confonde la curiosità dei turisti, ma a Genova è facile orientarsi: nel labirinto dei vicoli puoi solo scendere per vedere il mare. Alcuni seguono una guida passando da una crêuza ad un portone per scoprire eroi che hanno scritto la vita nel loro nome, o nel suono di una chitarra le loro parole.

Teatro Carlo Felice, Genova Teatro Carlo Felice, Genova

Più sali e più ti sorprende. E’ l’unica città dove riesci a vedere il volo dei gabbiani dall’alto, dai torrioni dei forti alle gru del porto, restano sospesi nel vento tra i giganti del mare in partenza. Il sole basso accende le vetrate dei Rolli, le splendide dimore dei nobili ai tempi della Superba si possono visitare due volte l’anno…

View original post 226 altre parole

Un pensiero riguardo “Genova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...