Essere cattolici e “sovranisti” è possibile? Assolutamente si: parola di Giovanni Paolo II

Il Bene vincerà

Sovranismo e cristianesimo sono davvero incompatibili come non pochi settori del mondo cattolico nostrano continuano a sostenere? Da San Giovanni Paolo II che invitava le Nazioni a proteggere la propria sovranità come fosse “la pupilla dei loro occhi” a Benedetto XVI e la rinascita dell’Europa dalle macerie spirituali, passando per l’immigrazione controllata di Biffi, c’è un filo rosso che disegna un’idea ben precisa. E passa dal cattolicesimo. 

gp2 e b16

Sovranismo e cristianesimo sono davvero incompatibili come non pochi settori del mondo cattolico nostrano continuano a sostenere? I cosiddetti “cattolici adulti” sono tra i principali promotori del processo di criminalizzazione in atto contro l’idea stessa di Stato Nazionale. Questa presa di posizione li ha resi, conseguentemente, i più entusiasti alfieri dell’europeismo. Ma basta volgere lo sguardo agli edificanti magisteri di San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI per rendersi conto che parlare di sovranità non è certo un peccato!

Così come non…

View original post 651 altre parole

Annunci

SANTA RITA DA CASCIA

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

2017-santa-rita-large

Per i fedeli è la santa degli impossibili, nonché un esempio mirabile in tutte le vocazioni da lei incarnate nella sua vita: moglie, madre, vedova, sposa di Cristo. Per questo santa Rita da Cascia è una delle figure più care alla pietà cristiana e i pellegrinaggi per venerarne il corpo, che porta i segni della sua partecipazione alla Passione di Gesù, sono spesso accompagnati da grazie e autentiche guarigioni spirituali, testimoniate dagli innumerevoli ex voto.

Per i fedeli è la santa degli impossibili, nonché un esempio mirabile in tutte le vocazioni da lei incarnate nella sua vita: moglie, madre, vedova, sposa di Cristo. Per questo santa Rita da Cascia è una delle figure più care alla pietà cristiana e i pellegrinaggi per venerarne il corpo, che porta i segni della sua partecipazione alla Passione di Gesù, sono spesso accompagnati da grazie e autentiche guarigioni spirituali, testimoniate dagli innumerevoli ex…

View original post 729 altre parole

AL SIGNOR VINCENT LAMBERT HANNO DI NUOVO SOMMINISTRATO IDRATAZIONE E NUTRIMENTO … SIA LODE AL SIGNORE!!!

TRA FEDE E NATURA

Se oggi mi permetto di prendere la parola riguardo a quello che sta accadendo al signor Vincent Lambert è perché il suo caso, così particolare, è emblematico della società nella quale vogliamo vivere.
Anzitutto, il mio cuore di prete mi porta a pregare per lui, sottoposto a tante pressioni, e la cui vita non può che dipendere da decisioni fuori dal suo controllo. Già qualche anno fa aveva subito un arresto dell’alimentazione e dell’idratazione al quale era sopravvissuto in modo sbalorditivo. Quest’uomo di quarantadue anni, cerebroleso in seguito a un incidente automobilistico, è attualmente severamente handicappato, tetraplegico e degente in un letto al CHU di Reims. Il suo caso è assai vicino a quello di Michael Schumacher, che per un trauma cranico ha riportato gravi lesioni cerebrali, e anch’egli è in stato pauci-relazionale. Malgrado la celebrità del campione di Formula 1, i media non hanno messo le mani sul…

View original post 438 altre parole

CARDINALE ROBERT SARAH: “PAPA BENEDETTO, MARTIRE DELLA VERITA'”

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

Il cardinale Sarah sottoscrive gli “appunti” di papa Benedetto, “martire della verità”

SARAH 6.1.17Il cardinale Robert Sarah ha colto tutti di sorpresa, la sera del 14 maggio a Roma, nell’auditorium del centro culturale della chiesa di San Luigi dei Francesi, quando tutti si aspettavano che presentasse l’ultimo suo libro, dal titolo “Le soir approche et déjà le jour baisse”, sulla crisi di fede della Chiesa e il tramonto dell’Occidente.

Perché invece, ha detto subito il cardinale, “questa sera non parlerò affatto di questo libro”. E il motivo – ha spiegato – è che “le idee fondamentali che vi sviluppo si sono trovate illustrate, esposte e dimostrate con brillantezza lo scorso aprile da papa Benedetto XVI negli ‘appunti’ che aveva redatto in vista del summit dei presidenti delle conferenze episcopali sugli abusi sessuali convocato a Roma da papa Francesco dal 21 al 24 febbraio”.

Il cardinale Sarah ha…

View original post 748 altre parole

Iddio protegga e benedica l’Italia

Il Bene vincerà

CUORE IMMACOLATO DI MARIAAlle elezioni di questa domenica, è urgente per noi cristiani fare un serio discernimento, dovremmo davvero interrogarci su chi, se non Salvini, porterebbe, in Italia ed in Europa, quei valori altamente cristiani, che rispettano le “radici cristiani” dell’Europa, quelle radici che ormai ogni politico, pur di essere ben voluto, rinnega con tanta facilità e codardia.

Guardiamo a chi, in un Comizio pubblico, in una Piazza gremita di gente, dopo aver offerto il suo serio e valido programma elettorale, senza aver offeso nessuno, ha “consegnato” stesso e l’Italia al Cuore Immacolato di Maria!!! Si, avete capito bene: al Cuore Immacolato di Maria !!! Invocando i sei Santi Patroni d’Europa !!! Salvini è un uomo di “buon senso”, come migliaia di noi italiani ed ha la capacità di guardare con sano realismo la situazione sociale, culturale e politica della nostra bella Italia ed Europa.

Egli rispetta la nostra fede e considera…

View original post 336 altre parole

Incontro con Cristo

Luce che sorge

Una Santa Cattolica Apostolica

L’errore oggi più diffuso, riguardo alla vita spirituale, è uno dei capisaldi del modernismo: è l’idea che la fede nasca da un’esperienza soggettiva, piuttosto che dall’adesione della coscienza alla verità rivelata da Dio e insegnata dalla Chiesa. È innegabile che la fede vissuta conduca ad una certa esperienza di quanto creduto, ma ciò richiede dapprima l’accoglienza di una dottrina che la ragione riconosce credibile e alla quale la coscienza obbliga ad aderire. L’esperienza mistica, in altre parole, è un punto d’arrivo, non un punto di partenza – e non potrebbe essere altrimenti. La fede, infatti, è anzitutto una forma di conoscenza; il suo contenuto supera la razionalità umana, ma non la elimina e richiede quindi l’assenso della ragione, il quale presuppone a sua volta l’esame degli argomenti razionali che lo giustificano (i cosiddetti praeambula fidei).

Individuare il fondamento dell’atto di fede in un preteso incontro con Cristo significa porre…

View original post 1.039 altre parole

CARDINALE MULLER: “NON POSSIAMO PREGARE COME – O CON – I MUSULMANI.”

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

Secondo il Prefetto Emerito della Dottrina della Fede “i fedeli dell’Islam non sono figli adottivi di Dio per mezzo della grazia di Cristo, ma solo suoi sudditi”

cardinale mullerSecondo il cardinale e teologo Gerhard Ludwig Müller, già vescovo di Ratisbona e prefetto della Congregazione vaticana per la dottrina della fede dal 2012 al 2017, “non possiamo pregare come o con i musulmani, perché la loro fede in Dio e la sua auto-rivelazione non è solo diversa dalla fede cristiana in Dio, ma ne nega addirittura la formula, sostenendo che Dio non abbia un Figlio, che, come Verbo eterno del Padre, è una persona divina, e, con il Padre e lo Spirito Santo, è il Dio unico e trinitario“.

Di conseguenza, per il cardinale Müller, “i fedeli dell’Islam non sono figli adottivi di Dio per mezzo della grazia di Cristo…

View original post 372 altre parole